PASQUA 2014

SEMPRE SI (La storia di Chiara Luce)

Per cercare di capire come anche oggi si può dire sempre SI a Dio, conosceremo la storia di Chiara Luce.

PER ANDARE ALLA SCHEDA DI CHIARA LUCE >> CLICCA QUI <<

 

****************************************************************

1^ scheda di approfondimento relativa alla Pasqua

PER GUARDARE LA 1^ SCHEDA DI APPROFONDIMENTO SULLA PASQUA

>> CLICCA QUI <<

*****************************************************************

SANTA LUCIA

Scheda di approfondimento per conoscere la leggenda di S. Lucia

PER GUARDARE LA SCHEDA DI SANTA LUCIA  >>CLICCA QUI<<

*****************************************************************

SAN MARTINO

Scheda di approfondimento per conoscere la storia, alcune leggende e alcune tradizioni lagate a San Martino

PER GUARDARE LA SCHEDA DI SAN MARTINO >>CLICCA QUI<<

*****************************************************************

LA STORIA DELLA PASQUA

Questo elemento non è stato ancora configurato.

Cartone animato che racconta in una breve sintesi la vicenda di Gesù.

Dal suo ingresso trionfale a Gerisalemme (la domenica delle palme), all'arresto e crocifissione, per arrivare poi alla Risurrezione e all'incontro del risorto con i discepoli.

(Cliccando 2 volte sul video si passa alla modalità Schermo intero)

*****************************************************************

URGE LA CARITA' SOTTO LA CROCE

L'umanesimo cristiano sfida le relazioni dis-umane dell'indifferenza

Messaggio del Vescovo della Diocesi di Noto Mons. Antonio Staglianò in occasione della Quaresima 2012 per guidare il cammino di conversione che parte dalla Croce e ci porta alla gloriosa Risurrezione di Gesù.

 

(Clicca QUI per leggere il messaggio)

*******************************************************************

QUANTI MISTERI SUI MAGI

Oro, incenso e mirra: i doni e la regola del tre.

"E gli offrirono in dono oro, incenso e mirra": almeno su questo possiamo stare tranquilli... E invece no: anche sulle offerte portate a Betlemme dai Magi si accendono le discussioni. Sull'oro anzitutto, che ai nostri occhi sembra di gran lunga l'omaggio più prezioso; ma non era affatto così ai tempi di Cristo, quando per acquistare essenze profumate come l'incenso e la mirra bisognava affrontare viaggi lunghi e pericolosi, che ovviamente rendevano quelle materie molto rare e costose. Non solo: si trattava di tre ingredienti indispensabili alla preghiera ebraica; nel Tempio di Gerusalemme infatti i sacerdoti ungevano con la mirra l'altare dei profumi, che era rivestito d'oro e sul quale veniva bruciato l'incenso. Sembra proprio che Matteo ancora una volta abbia voluto mandare un messaggio provocatorio ai suoi compatrioti: è Gesù il vero Dio al quale dovrebbero indirizzare i loro riti... Ma ci sono anche altre interpretazioni. Per esempio: l'oro, metallo nobile, indica che quel bambino è re; l'incenso viene usato per onorare la sua divinità; la mirra serviva anche per ungere i morti e dunque segnala l'umanità di Cristo. In ogni caso, i tre doni hanno fatto pensare che pure i donatori siano stati nello stesso numero: altro fatto che il Vangelo non dice proprio; difatti antiche tradizioni sostengono che i Magi furono due, o 12, o 4, o anche 10. Alla fine il tre l'ha spuntata, anche per il suo valore simbolico: la Trinità, le virtù, le età dell'uomo... Beh, per i misteri dell'Epifania non c'è numero più adatto.

Da POPOTUS n. 1508 del 05-01-2012

*******************************************************************

La leggenda delle palline di vetro

Un artista di strada molto povero si trovava a Betlemme nei giorni seguenti alla nascita del Bambino Gesù.
Voleva andare a salutarlo ma non aveva nemmeno un dono da portargli. Dopo qualche esitazione decise di recarsi alla grotta e di andarlo a trovare. Gli venne in mente un'idea: fece quello che gli riusciva meglio, il giocoliere, e fece ridere i piccolo bambino.
Da quel giorno per ricordarci delle risate di Gesù Bambino si appendono delle palline colorate all'albero di Natale.
Ecco una collezione di palline animate da utilizzare in questi giorni di festa per abbellire i vostri blog o personalizzare i vostri auguri!

******************************************************************

NASCI ANCORA UNA VOLTA

Caro Gesù, vieni, nasci ancora una volta, nasci nella nostra famiglia, nei problemi e nelle preoccupazioni del nostro oggi, nei litigi e nella mancanza di dialogo,
nelle separazioni e nelle divisioni.
Nasci, abbiamo bisogno di Te per restare uniti.
Caro Gesù, vieni, nasci ancora una volta, nasci nella nostra famiglia, nella mancanza di lavoro e nelle difficoltà economiche, nel precariato dei nostri figli e nella paura per il futuro, nella malattia e nella morte, quando cl toccano da vicino.

Nasci, abbiamo bisogno di te per continuare a sperare.
Caro Gesù, vieni, nasci ancora una volta, nasci nella nostra famiglia, nella mente e nel cuore di ogni suo membro, nella concretezza e nella fatica dell’amore, nei sogni e nel progetti di bene che desideriamo realizzare.

Nasci, abbiamo bisogno di te per essere felici.

 

*******************************************************************

Il colore rosa dell'Avvento

Si parte con il viola e si arriva al bianco. Ma la liturgia che porta a Natale prevede anche una tinta inconsueta.

Verde, viola, bianco e rosso. Se si accostassero tutti i colori delle vesti liturgiche, gli abiti che il sacerdote indossa per celebrare la Messa o altri riti della tradizione Cattolica, si vedrebbe quasi un arcobaleno. Domenica prossima non è escluso che il colore della veste sia rosa. Del resto il colore rosaceo, così viene definito in termine tecnico, è presente nella Chiesa da secoli. Eppure, non lo si vede così spesso, solo due volte all'anno. Forse. Perchè il suo utilizzo non è obbligatorio ma lasciato alla descrizione del celebrante. A questo punto la curiosità è forte: da dove salta fuori questo colore e cosa indica?

Per capire occorre fare un passo indietro e tornare all'inizio dell'Avvento. I più attenti si saranno accorti che il sacerdote era vestito di viola, non di verde come eravamo abituati a vederlo da qualche mese. Già, il viola. Un colore che indica l'attesa, la penitenza. Perchè il Natale sarà tanto più bello, con la sua esplosione di canti, di luci, di colori, quanto più in queste settimane avremo saputo privarci di tutto ciò. Lo stesso accade in Quaresima, quando ci si prepara per la Pasqua. Eppure, costa fatica. Proprio come quando camminiamo in montagna, passo dopo passo, e la meta è sempre nascosta al nnostro sguardo. Siamo tentati di tornare indietro ma a un certo punto, in lontananza, vediamo il rifugio. sappiamo che c'è ancora da camminare per un bel po', ma ormai la certezza dell'arrivo ci dà tanta felicità. Proprio come capiterà domenica prossima, terza settimana di Avvento. A Messa, lo sentiremo senza mezzi termini: "Il Natale è ormai vicino, gioite sempre nel Signore perchè egli sta per venire". Presto vedremo il sacerdote vestito di bianco, il colore che distingue le celebrazioni più festose dell'anno. Immaginiamo ora di dipingere: prendiamo l'Avvento, cioè il viola, e aggiungiamogli un pizzico di Natale, cioè bianco. Che tinta ne esce? Un rosa carico, proprio quel rosaceo che vedremo indossato domenica. E il cui significato, con un pizzico d'orgoglio, potremo spiegare agli adulti incuriositi.

Da POPOTUS n. 1501 del 08-12-2011

 

*******************************************************************

Conosciamo gli Evangelisti

Clicca sulle FOLLIE BIBLICHE per conoscere gli Evangelisti ascoltando una simpatica canzone sound.

*****************************************************************

Iniziamo il nostro cammino per incontrare Gesù che nasce, conosciamo alcune storie di Maria, la mamma di Gesù.

(Cliccando 2 volte sul video si passa alla modalità Schermo intero)

Oggi il messaggio di Gesù lo si deve annunciare anche attraverso i nuovi linguaggi.

www.graficapastorale.it   è un portale che ti propone immaggini notizie ecc.

www.videograficapastorale.it  con la sua raccolta di video rappresenta sicurmente uno strumento utile a quanti vogliono annunciare la fede utilizzando i nuovi strumenti della tecnologia.